RESTO AL SUD

NUOVE REGOLE PER IL 2019

Anche i professionisti, anche chi ha superato i 35 anni, potranno accedere ai benefici della  normativa nata proprio per fermare l’emorragia di giovani verso altre mete pur di crearsi un futuro: “Resto al Sud”. 

Per poter partecipare al bando è necessario avere i seguenti requisiti:

  • Età compresa tra i 18 e i 46 anni (non compiuti).

  • residenza in una delle regioni del sud Italia

  • non essere titolari di altra attività di impresa "attiva";

  • non aver ottenuto, nell’ultimo triennio altre agevolazioni nazionali per l'auto-imprenditorialità.

L’iniziativa oggetto della domanda può essere effettuata da un soggetto singolo (ditta individuale) o da più soggetti, quindi società di persone, di capitali, cooperative (anche da costituire o già costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017). 

Le agevolazioni a fondo perduto e a tasso agevolato previste possono arrivare ad un massimo di 50mila euro a soggetto, il tetto massimo può salire fino a 200mila euro se la domanda viene presentata da più soggetti facenti riferimento al medesimo progetto (società massimo con quattro soci).

Gli incentivi coprono il 100% delle spese con: 

  • un contributo a fondo perduto fino al 35% del programma di spesa;

  • un finanziamento bancario, del 65%, concesso da un istituto di credito aderente alla convenzione tra Invitalia e ABI.

Il finanziamento, a tasso 0 deve essere restituito in 8 anni e beneficia di un contributo in conto interessi che copre integralmente gli interessi del finanziamento.

Sono ammesse alle agevolazioni le seguenti spese:

  • ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili per un massimo del 30% del programma di spesa,

  • macchinari, impianti e attrezzature non  usati.

  • software gestionali (anche in cloud) e servizi per le tecnologie, l'informazione e la telecomunicazione (TIC);

  • Spese di gestione (materie prime, materiali di consumo, utenze e canoni di locazione, garanzie assicurative, ecc.) per un massimo del 20% del programma di spesa.

Le attività imprenditoriali finanziabili:

  • industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura;

  • servizi alle imprese e alle persone;

  • turismo

  • servizi professionali

Le attività escluse: commercio.

Creazione & Sviluppo d'impresa, professionisti in coworking per servizi & consulenze specialistiche

è coordinato dal dott. Vincenzo Fedele. P.IVA 02924920644,

ha sede in via Luigi Amabile 42, Avellino.

Tel 0825 19 12 671

vincenzofedele1948@gmail.com

  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon